lunedì 25 giugno 2007

VIDEO-NEWS: THE HARRISONS

La novità di oggi, targata IndiExplosion, proviene da Sheffield, UK, e si tratta di una giovane rock band alle prime armi, che da poco si è affacciata alla scena musicale inglese, entrando di prepotenza nelle indie-charts: si tratta dei The Harrisons, aka Adam Taylor, cantante, Mark White, Ben Stanton e Ashley Birch. Il singolo in questione si chiama "Dear Constable", è un pezzo Nu-Rock, molto forte, incisivo, che assomiglia molto, come stile, agli Arctic Monkeys (di Sheffield anche loro, sarà un caso???). Il video raffigura una Sheffield del futuro (2026) da non invidiare....Vi consiglio, come sempre, di visitare il loro sito ufficiale e il loro sito MySpace dove potrete trovare un paio di chicche davvero interessanti (ascoltate "Monday Arms"). Il loro album d' esordio, di cui non si sa ancora la data d' uscita, si chiamerà 'No Fighting In the War Room'.


11 commenti:

braun ha detto...

questa mi piace!! Certo ho come l'impressione di averla già sentita, forse hanno preso un bel po' di roba vecchia e l'hanno mischiata in questa canzone. ki cambia la strada vecchia x la nuova non sa cosa trova daltronde! tutto sommato gliela possiamo far passare x questa volta. bricolage

braun ha detto...

kiaramente, caro espo, le somiglianze vanno cercate + indietro nel tempo. direi ke in questa canzone c'è un po' di Bob Dylan, di Rolling Stones e anke un po' di Clash.
come dire ke i gruppi cercano di imitare i grandi, non gli Artic Monkeys, con tutto il rispetto..

braun ha detto...

un'altra cosa, questa è rivolta a tutti e tre, il termine "cool" non è + cool. intesi!?

Fabbra ha detto...

Ottima segnalazione da parte del sempre puntuale Espo, gran bella canzone, anke se mi ricorda moltissimo i Clash più che Bob Dylan (dove lo vedi?) e Stones...cmq ottimo sound con una pressante linea di basso che creano un ottimo punk-melodico. E poi il nome del gruppo non so perkè mi piace tantissimo..

anna ha detto...

La canzone si fa apprezzare già dal primo ascolto, piena approvazione ad Espo che l'ha proposta.
Il video mi piace anche più del brano, ci sono evidenti richiami a certi temi della fantapolitica, in particolare io rivedo certe immagini di "1984" o "Fahrenheit 451" (la "psicopolizia" e la censura culturale esercitata attraverso l'eliminazione dei libri) analogie confermate in parte anche dal testo della canzone, che si esprime con un forte tono di protesta e denuncia... Eppure mi accorgo che forse, prima ancora della fantapolitica, è più facile intravedere aspetti della nostra contemporaneità e delle subdole politiche culturali da cui è attraversata.. Bravi questi Harrisons che pare si presentino, a questo punto, "indie" fino al midollo..

Espo ha detto...

anna, non finisci mai di stupirmi....cosa sarebbe indiexplosion senza i tuoi commenti raffinati e sorprendenti ???? CHAPEAU, promossa!

anna ha detto...

Beh, diciamo che se le proposte e le segnalazioni musicali di Indiexplosion non fossero così stimolanti, probabilmente non esisterebbero neanche i miei commenti. Il merito, per quanto mi riguarda, è tutto degli autori!!!
"CHAPEAU" lo voglio dire io.. ;)

Fabbra ha detto...

Touchè!

fabryd ha detto...

parbleu

fabryd ha detto...

il video che ci ha proposto espo è davvero bello, mi piace sia il soggetto che il messaggio contenuto. per quanto riguarda la canzone, intravedo influenze molto dirette degli arctic monkeys, che non saranno ovviamente al livello di clash e stones (ci mancherebbe altro...) ma che stanno contribuendo a fare la storia del rock del nuovo millennio: se continuano cosi, nel 2026 si parlerà ancora di loro. Piaccia o no...

braun ha detto...

non piaccia.......